"Il rispetto di una puttana"
è la 1ª produzione del Progetto Amuni, vincitore del Bando MigrArti del Mibact 2017 e 2018  

Sabato 7 aprile alle 21:00

Sinossi: 

I due protagonisti, Lisa e Doudou, uguali e diversi, si confrontano. Sebbene provenienti da due ambienti differenti, si ritrovano, loro malgrado, vittime della medesima visione che distingue le persone in base al colore della pelle, alla professione e al conseguente giudizio morale. Un fatto di cronaca li mette l'uno contro l'altro, o meglio, li pone talmente vicini da poter essere uno la salvezza dell'altro o uno la causa delle disgrazie dell’altro. In un contesto in cui ogni individuo che partecipa alla vicenda è al tempo stesso prodotto e vittima di certe strutture collettive, che altro non sono che un reciproco condizionarsi degli individui medesimi.
Non uno spettacolo che ragiona sulla migrazione in senso stretto ma piuttosto una riflessione sui processi di discriminazione nella società occidentale contemporanea

IL RISPETTO DI UNA PUTTANA 
scritto e diretto da Giuseppe Provinzano 

con Marta Bevilacqua, Meniar Bouatia, Molka Bouatia, Bandiougou Diawara, Rossella Guarneri, Yousif Latif Jaralla, Hajar Lahmam, Junaky Md abdur, Brigth Onyesue, Luigi Rausa Andrea Sapienza 

assistente alla regia Diana Turdo scenografia Domenico Pellegrino 

marionette Dino Costa 

musiche originali Roberto Cammarata 

comunicazione Roberto Giambrone

Organizzazione Miriam Tazeghdanti Chiara Buttitta, Martina Guglielmo 

fotografia Nayeli Salas