Agrisocial nasce il 26 marzo 2016, per volontà di un gruppo di ragazzi che condividono la passione per la cultura, il sociale, l’agricoltura e per il proprio territorio. Al fine di mettere a disposizione le proprie capacità personali pregresse e acquisite durante il percorso universitario, lavorativo e sociale, i membri fondatori hanno deciso nel 2017 di dotarsi della forma ufficiale che maggiormente guarda il sociale e attraverso cui promuovere le proprie iniziative, sotto ad un simbolo e ad un nome riconoscibile dalla collettività.
Il nome Agrisocial riassume pienamente l’ambito e l’obiettivo che l’associazione si prefigge: l’acquisizione e la trasmissione di competenze in campo agricolo ed il coinvolgimento della collettività, con particolare attenzione nei confronti delle nuove generazioni e dei soggetti svantaggiati.
L’associazione si propone di realizzare attività socio-culturali, aggregative, educativo-formative, informative e divulgative, al fine di promuovere lo sviluppo sociale e culturale del territorio, basandosi su valori etici quali la centralità dell’individuo, la solidarietà, l’integrazione sociale, la partecipazione, l’equità, il rispetto per l’ambiente, la trasmissione della cultura agricola, in sinergia con le diverse realtà territoriali. Le forme attraverso cui si realizzano queste attività comprendono laboratori didattici, incontri, seminari, tavole rotonde, dibattiti e visite guidate.
Nel marzo 2018 l’associazione Agrisocial, in seguito alla presentazione del progetto “Agrisocial: Agricoltura sociale a Monreale” , ​ ha ottenuto la concessione di un bene confiscato alla mafia da parte del Comune di Monreale. Da Luglio 2018 ha avviato una collaborazione con l’Associazione di Promozione sociale Link per la gestione del suddetto bene e per la realizzazione di un Centro polivalente, chiamato ​ ’U Curtigghiu, all’interno
del quale realizzare un circolo culturale e una fattoria sociale con l’obiettivo cardine di essere culla e promotore di legalità e di best-practice legate al mondo agricolo in cui le nuove e le vecchie generazioni, confrontandosi su un terreno comune attraverso il reciproco scambio di idee ed esperienze, riappropriandosi delle capacità manuali e riavvicinandosi alle attività primarie, possano avere la possibilità di generare utili e servizi per la comunità.
Dopo aver avviato la collaborazione con il Collettivo ARCI Link, Agrisocial ha deciso di chiedere l’affiliazione ARCI e quindi di entrare a far parte della grande rete di associazioniche condivide i valori e gli ideali ispiratori di tutti i soci dell’associazione. L’intenzione, infatti, è quella di avviare delle collaborazioni sempre più strette con le realtà ARCI e di mettere a loro disposizione anche nuove competenze e conoscenze, oltre ad un luogo fisico simbolo di legalità e soprattutto di giustizia sociale.
I soci di Agrisocial già conoscono il mondo dell’ARCI perchè fanno già parte attivamente di diverse associazioni affiliate e, per questo motivo, sono intenzionati a rimanerci per ricoprire, in modo diverso, un ruolo da protagonista nella vita e nel lavoro quotidiano di questa grande realtà associativa italiana.

Indirizzo: via MP, 13
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.o cell. 327 5753628

 
 
contentmap_plugin
made with love from Joomla.it - No Festival